Come cambiare le pasticche dei freni su moto e scooter

Scritto da in data 22 Agosto 2013
cambiare pasticche freni

Come cambiare le pasticche dei freni su moto e scooter? in questo articolo cercheremo di spiegarvi tutti gli step necessari per capire come cambiare le pasticche dei freni su moto e scooter.

La sostituzione delle pasticche dei freni è un’operazione abbastanza semplice ma quando occorre cambiarle? I primi segni per pensare alla sostituzione dei freni sono: fischi, cigolii e frenata non più sicura e pronta come una volta. Se avvertite qualcuno di questi segni potete procedere a un’ispezione visiva.

Coma cambiare le pasticche dei freni su moto e scooter

Individuare la pinza freno e togliere (se presente) il coperchio di plastica nero sul dorso della pinza. Potete aiutarvi con un cacciavite a taglio facendo leva sul lato lungo del coperchio.

come ca,baire le pasticche dei freni sulla moto

Togliere il coperchio nero sul dorso della pinza

Una volta tolto potrete vedere le due pasticche (ai lati) e il disco freno (al centro). Una pasticca nuova ha circa 4/5 mm di ferodo, consiglio pertanto di sostituirle quando il ferodo avrà raggiunto uno spessore di circa 2/1,5 mm.

pasticche, fremo pasticche, disco freno

Come cambiare le pasticche freni: pasticche, fremo pasticche, disco freno

Se la vostra ispezione vi suggerisce di cambiare le pasticche, ecco come procedere.
Si deve individuare il seger che blocca il fermo che tiene le pasticche in posizione (potete vederlo nell’immagine seguente).

Come cambiare le pasticche dei freni: SEGER

Come cambiare le pasticche dei freni: SEGER

Si trova nella parte “interna” della pinza, sul lato che guarda verso la ruota. Per toglierlo basta sfilarlo con un piccolo cacciavite a taglio. In questa operazione fate molta attenzione a non perderlo poiché potrebbe saltare via come una molla!
Una volta tolto il seger potete togliere il fermo che blocca le pasticche e di conseguenza anche le due pasticche. Per eseguire queste operazioni potete aiutarvi con una pinza.
Guardate ora nella pinza freno: vedrete il disco e i 2 pistoncini laterali che sporgono. Se non riuscirete a riposizionare i pistoncini all’interno della pinza non potrete inserire le pasticche nuove. Per farlo dovrete utilizzare un cacciavite a taglio abbastanza robusto e facendo leva cercate di riportare i pistoncini nelle loro sedi. La pressione dell’olio renderà questa operazione abbastanza complicata ma togliendo il coperchio del serbatoio dell’olio dei freni non ci sarà più nessun problema. In caso di operazione su moto dovrete semplicemente svitare il coperchio e togliere la membrana sottostane mentre in caso di scooter dovrete svitare le 2 viti che tengono il coperchio rettangolare di metallo e le membrane sottostanti. Fate molta attenzione a non far fuoriuscire l’olio dei freni dal serbatoio poiché corrosivo.

pistoncini e feorodo come cambiarli

Pistoncini e ferodo: come cambiare le pastichhe dei freni su moto

A questo punto riposizionare i pistoncini non sarà più un problema poiché l’olio non avrà più pressione. Ovviamente eseguite questa operazione con molta delicatezza cercando di non rovinare e danneggiare nulla.
Fatto finalmente spazio nella pinza potrete inserire le pasticche nuove; posizionatele all’altezza giusta cercando di allineare i 2 fori presenti sulle pasticche con i 2 della pinza dove poi dovrà passare il fermo. Per eseguire questa operazione potete aiutarvi con un cacciavite: cercate di farlo passare per tutti e 4 i fori allineando così il tutto.
Inserite il fermo pasticche, bloccatelo nuovamente con il seger  aiutandovi con una pinza a becco fino (ci vuole un po’ di pazienza e qualche tentativo) e riposizionate il coperchio di plastica sulla pinza.
A questo punto la manutenzione è conclusa ma vi ricordo che ora l’impianto frenante non sarà efficiente al 100% poiché l’olio dei freni dovrà tornare in pressione e inoltre le nuove pasticche dovranno adattarsi al disco.
Per ridare pressione al circuito dell’olio potete azionare più volte la leva del freno anche a moto/scooter fermo finché questa sarà non riprenderà una certa consistenza.
Quindi per i primi 20/30 km non esagerate con il gas e soprattutto cercate di frenare il più possibile in maniera delicata in modo da far assestare tutto l’impianto frenante.

Scritto da Davide Danieli

Verificatore tecnico ACI-CSAI vetture turismo, formula, GT, prototipi; meccanico come hobby da più di 10 anni; ottima conoscenza della meccanica auto / moto; appassionato di corse automobilistiche e motociclistiche; ottima conoscenza dell'elaborazione dei motori 2T e 4T.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *