Come vestirsi per sciare

Scritto da in data 1 febbraio 2013
abbigliamento neve

Come vestirsi per sciare? Le vacanze sulla neve sono molto divertenti e posssono essere il viaggio perfetto per tutta la famiglia. Ma senza l’abbigliamento giusto, la vacanza perfetta può trasformarsi in un freddo e miserabile viaggio. Il tempo in montagna può variare molto velocemente. Una calda giornata di sci primaverile può trasformarsi in una tempesta di neve molto rapidamente. Assicuratevi che voi e la vostra famiglia siate preparati per ogni evenienza per mantenere la vostra vacanza piacevole e per tenere tutti al sicuro. Nessuno cerca il congelamento o l’ipotermia.

Come vestirsi per andare a sciare: vestirsi a strati.

In montagna vestirsi a strati è molto intelligente. Gli strati possono essere aggiunti o rimossi al fine di regolare meglio la temperatura corporea al variare delle condizioni atmosferiche nel corso della giornata. Strati supplementari possono essere nascosti in tasche del cappotto, pronti per quando fa veramente freddo.
Per quanto riguarda gli strati di base, la biancheria intima dovrebbe essere preferibilmente lunga. Poliestere o lana sono perfetti da indossare vicino alla pelle. Ci sono alcune marche molto alla moda al giorno d’oggi di pantaloni o maglie termiche. Poi indossate su una dolcevita o una camicia a manica lunga. Poi maglione, pile o felpa.

La vostra giacca da sci e salopette devono essere calde, impermeabili e confortevoli. Non comprare una giacca da sci troppo stretta, è necessario assicurarsi di avere un sacco di spazio per mettere strati all’interno e avere la possibilità di muoversi in libertà in modo da poter sciare al meglio.
Per le calze indossare lana sottile o calzini adatti per lo sci o lo snowboard, quelli spessi sono troppo ingombranti, e non tengono i piedi al caldo.

Ovviamente guanti o muffole sono un must. I guanti mittens sono più caldi e consigliati a chi tende ad avere le mani fredde. Inoltre gli “scaldamani” sono ampiamente disponibili. Simili a bustine di zucchero, si agitano e rilasciano il calore (da tenere dentro i guanti o muffole per tenere al caldo le mani). Alcuni guanti hanno anche tasche appositamente realizzati per questi scaldamano.

Gli scaldacollo sono più funzionali delle sciarpe quando si tratta di mantenere il vostro collo caldo,. Le sciarpe, infatti,  possono facilmente sciogliersi quando si scia veloce e sono molto più ingombranti.  Gli scaldacollo sono inoltre ideali  (tirandoli verso l’alto) per mantenere al caldo la bocca e il naso caldo in particolari condizioni.
Le Mascherine di solito sono fatte di neoprene e possono aiutare a coprire ogni centimetro restante del tuo volto, pur consentendo di respirare. Perfetto!

L80% del calore si perde però dalla testa. Si perde così tanto calore  dalla testa che un buon cappello è essenziale. Il cappello dovrebbe coprire le orecchie e rimanere in testa facilmente durante l’attività fisica. I caschi sono ancora più caldi e più sicuri.

La radiazione ultravioletta è più alta del 36% in motagna rispetto al livello del mare. Inoltre, il sole si riflette sulla neve e può dar molto fastidio. È necessario indossare una buona protezione per gli occhi.

Segui questi semplici passi per una calda e divertente vacanza in montagna.

Enrico Crocicchia

Scritto da Enrico Crocicchia

Laureato in design, comunicazione visiva e multimediale a La Sapienza di Roma. Mi occupo ormai da anni di SEO, Web marketing e Web analytics, grazie a queste discipline ho trasformato la mia grande passione in lavoro.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *