Come utilizzare la Pistola termica in casa

Scritto da in data 6 aprile 2017
come usare pistola termica

Un must della cassetta degli attrezzi di ogni bricoleur, la pistola termica è un utensile facile da usare e che si presta a svariati usi in casa. Nota anche come termosoffiatore o sverniciatore termico, erede diretta del cannello a gas, la pistola termica ha la forma di un asciugacapelli e sostanzialmente svolge lo stesso lavoro ma a temperature considerevolmente superiori. Per essere precisi, eroga calore (che in certi modelli può superare i 500 °C) da una bocchetta che può essere essenzialmente larga o a imbuto o a spatola in funzione del tipo di utilizzo e della superficie da trattare. Si può regolare sia la temperatura sia la potenza del getto di aria calda. Una serie di ugelli in dotazione diversificano il flusso d’aria. Il consumo elettrico si attesta intorno ai 1500-2000 W.
Ma dove e come può facilitarci la vita? Innanzitutto, la pistola termica è utile per sverniciare gli infissi in legno (ma anche superfici in metallo o di altro materiale). L’operazione consiste nel far lavorare la bocchetta a pochi centimetri dalla superficie interessata finché non si formano delle bolle all’interno della pellicola di vernice. Con un raschietto e successivamente con la carta vetrata finirete il lavoro asportando la vernice vecchia. La pistola termica interviene efficacemente sulle viti e sui bulloni arrugginiti che non riuscite a sbloccare con gli appositi attrezzi né con l’ausilio di lubrificanti. Con la bocchetta larga potrete scongelare le tubazioni incassate, ma naturalmente farete bene a non scongelare le tubature in PVC onde evitare che si danneggino. Impostando temperature basse, potrete scollare moquette oppure rimuovere etichette, decalcomani e sticker.

Ponete particolare attenzione quando le etichette aderiscono al vetro. Il deflettore fornito in dotazione è utile per sagomare materie plastiche e in particolare per modellare lastre di plexiglass. La pistola termica è capace di saldare piccoli raccordi di rame, naturalmente ricorrendo al filo di stagno. Entra in operazioni preliminari, per esempio riscalda superfici di metallo prima che vengano sottoposte a brunitura a freddo. Asciuga colle e vernici. Rimuove l’umidità dai componenti elettronici. Chi ha l’hobby dell’aeromodellismo può usarla per restringere i fogli termoretraibili che danno lucentezza al legno dei modellini; in genere, per il modellismo si usa un modello di pistola termica alimentato a batteria.

Durante l’utilizzo della pistola termica è buona norma indossare guanti da lavoro ed eventualmente una maschera. Assicurarsi che l’ambiente in cui si opera è sufficientemente ventilato. Evitare di posarla su una superficie mentre è in funzione. Si sconsiglia di utilizzare la termopistola su mobili antichi e nelle vicinanze di sostanze chimiche infiammabili.

Scritto da Annarita Capua

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *