Come togliere un pelo incarnito

Scritto da in data 21 giugno 2016
come eliminare peli incarniti

Peli incarniti: cosa sono e cause
Molto spesso capita di accorgersi della presenza di peli incarniti in alcune parti del corpo. Questi possono essere un problema poiché causano un dolore frequente, pur non essendo eccessivo. Si tratta di un inestetismo assai diffuso e che è legato all’impossibilità del pelo di crescere correttamente: questo vuol dire che esso si arriccerà all’interno del follicolo e resterà sotto pelle. Nella maggior parte dei casi i peli incarniti determinano un’irritazione che può causare un prurito frequente e che, in alcune parti del corpo, risulterà particolarmente fastidioso. Frequenti sono anche i rossori attorno alla zona dove si trova il pelo incarnito e a cui si può facilmente rimediare utilizzando delle pomate antinfiammatorie. Importante sottolineare come sia importante eliminare i peli incarniti non solo dal punto di vista estetico, ma anche per la propria salute. Infatti, prima di sapere come togliere un pelo incarnito, è bene ricordare che si tratta di una possibile causa di infezioni nel caso in cui non venga curato oppure rimosso in modo sbagliato. Il problema dei peli incarniti è molto più frequente in chi ha peli ricci, ma si tratta comunque di un fastidio diffuso, specialmente in coloro che si sottopongono a depilazioni frequenti.

Tutto ciò che bisogna sapere sui peli incarniti.
Prima di sapere come togliere un pelo incarnito, è bene conoscere attentamente alcuni dettagli in merito a questo problema. Partendo dalle cause, i peli incarniti vengono determinati sempre più spesso da una depilazione effettuata in maniera scorretta o utilizzando dei sistemi poco compatibili con la pelle. In particolare, i peli incarniti possono originarsi nel momento in cui questi vengono tagliati molto corti: in questo caso, infatti, il pelo mantiene una punta obliqua ed affilata. Sarà proprio questa a forare la cute e che accrescerà al di sotto di essa quando non vi riesca. Quando si hanno peli incarniti in punti a contatto con gli indumenti, come braccia e gambe, oltre all’inguine, è bene provvedere all’eliminazione in tempi rapidi per evitare che la situazione peggiori. Frequente nelle persone che tendono a radersi, il problema dei peli incarniti è più diffuso sicuramente in persone giovani ed adulte.

Come togliere un pelo incarnito
Tra le prime soluzioni su come togliere un pelo incarnito si può sfruttare l’esfoliazione, ovvero un trattamento mirato che porta ad un risultato soddisfacente. Ciò di cui si ha bisogno sono una crema esfoliante, un disinfettante ed un ago per cucito opportunamente sterilizzato. Viene così effettuato uno scrub naturale o anche di tipo meccanico mediante un guanto di crine come prima mossa e successivamente si passa ad idratare la zona dove è stata effettuata la rasatura. Con l’esfoliazione, dunque basta sfregare l’area dove si trova il pelo incarnito per circa due volte al giorno: si può fare più di due volte al giorno nel momento in cui il dolore sia abbastanza forte. Con questo scrub naturale diventa molto semplice eliminare peli incarniti dicendo addio alle cellule morte che non fanno crescere il pelo, oltre ad evitare accumuli di sebo e sporco. La cosa importante per avere un buon risultato e che non determini ulteriore dolore è che i movimenti per lo scrub siano delicati. Questo è importante per evitare che il punto dove si trova il pelo incarnito possa iniziare a sanguinare e diventare suscettibile alle infezioni batteriche di vario tipo.

Rimedi naturali per eliminare i peli incarniti
Esistono una serie di soluzioni naturali molto semplici da realizzare in casa per eliminare i peli incarniti. Infatti, proprio come suggerisce il sito www.donnafemminile.it, tra le migliori soluzioni per una rimozione sicura dei peli incarniti ci sono anche le pinzette per sopracciglia. In questo modo si può eliminare fisicamente il pelo con un intervento mirato e che garantirà un risultato sicuro e soddisfacente. Il requisito importante delle pinzette è che devono essere opportunamente sterilizzate con alcol così da evitare la crescita di batteri. In alternativa si può anche utilizzare un comune ago per cucito, anch’esso sterilizzato per un’operazione sicura. Tra le soluzioni naturali per come togliere un pelo incarnito troviamo anche il sale. Si può puntare su una soluzione di acqua e sale che, applicata nell’area dove si trova il pelo incarnito, permette di creare una rapida disidratazione per osmosi che renderà più facile l’eliminazione del pelo incarnito. Il sale è un ottimo ingrediente esfoliante perché esplica anche un’azione antibatterica che evita il pericolo di infezioni. Ottimo per l’estrazione del pelo incarnito è anche lo zucchero: miscelandolo con dell’acqua ed applicando sulla pelle, si può eliminare in modo rapido un pelo incarnito presente a livello cutaneo. Lo scrub con zucchero è ottimo grazie ai granelli duri di zucchero.

Scritto da Annarita Capua

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *