Come interpretare la scrittura

Scritto da in data 15 Febbraio 2013
penna e testo

Dimmi come scrivi e ti dirò chi sei!
In questo articolo vi spiegherò come interpretare la vostra scrittura. Saper leggere tra le righe della vostra scrittura vi aiuterà a conoscere meglio la vostra personalità e applicando alcune regole ed accorgimenti sarete in grado di interpretare la scrittura altrui e quindi la loro personalità.

Come interpretare la scrittura: la grafologia

La grafologia, dal greco graphos (scrittura) e logos (trattato), è l’arte di dedurre le caratteristiche della personalità di un individuo dal suo modo di scrivere. Oggi la grafologia si è evoluta nella “psicologia della scrittura“, che va considerata una disciplina scientifica poichè si fonda su leggi, enunciate su basi sperimentali, e utilizza un raffinato e complesso sistema grafometrico e statistico. La grafia, infatti, è oggi intesa fra le espressioni più indicative della personalità, al pari della voce, del portamento, del modo di atteggiare il viso, di gestire o di vestirsi.

La scrittura è un insieme di simboli in cui l’uomo proietta i suoi aspetti interiori più autentici. Ma cosa vuol dire “proietta”? In sostanza, con il termine “proiezione” si indica l’operazione con cui un fatto neurologico o psicologico è spostato e localizzato all’esterno passando dal sistema nervoso centrale al periferico (dal cervello alla mano) e dal soggetto all’oggetto (in questo caso dall’uomo alla sua scrittura).

La grafologia è una disciplina estremamente complessa e sarebbe illusorio pretendere di impararla con un semplice articolo. Tuttavia, tramite alcuni esempi e qualche semplice regola interpretativa possiamo imparare ad osservare la scrittura e le sue caratteristiche.

 

Come interpretare la scrittura: il rigo

rigo ascendenteChi scrive ascendente è un progressista, ama le innovazioni, è creativo e sa presentare persuasivamente le sue idee. È ottimista, idealista, ambizioso, intraprendente.

 

rigo aderenteChi scrive aderente ha una visione realistica delle cose, le accetta così come stanno, non tenta di migliorarle o di cambiarle. Sul lavoro è un valido collaboratore.

 

rigo discendenteLa scrittura discendente indica la tendenza a sottovalutarsi e a deprimersi, a far prevalere le idee degli altri sulle proprie, a lavorare in posizione dipendente.

 

Come interpretare la scittura: la grandezza

scrittura grande
Chi ha una scrittura grande tiene se stesso nella massima considerazione. È suscettibile, esige soddisfazioni per le offese reali o immaginarie. Tende ad imporre agli altri il proprio stile di vita e il proprio modo di pensare.

 

 

scrittura piccolaLa scrittura piccola, invece, denota modestia, disciplina, serietà, sostanzialità negli affetti, attenzione intensa, capacità di osservare e memorizzare i particolari. Se è troppo piccola esprime un complesso di inferiorità.

 

Come interpretare la scrittura: gli spazi

Nella scrittura gli spazi tra le parole possono essere ampi o stretti.

spazi larghiLa scrittura con larghi spazi tra le parole esprime un’ampia visione mentale. Appartiene a chi possiede senso critico, è obiettivo nelle valutazioni, lungimirante, non è impulsivo, non si entusiasma facilmente, ha un0inclinazione per le attività intellettuali e per le scienze.

spazi strettiLa scrittura con spazi stretti tra le parole, invece, riflette leggerezza, imprudenza, impulsività, facili entusiasmi, cambiamenti d’umore repentini, scarsa attitudine al comando per insufficiente capacità di calcolare le conseguenze, inclinazione per l’arte.

 

Come interpetare la scrittura: la chiarezza

La scrittura è detta “chiara” quando le singole lettere si leggono chiaramente, altrimenti è detta “oscura”.

scrittura chiara
La scrittura chiara è di chi pensa e agisce con chiarezza. È corretto nel rapporto con gli altri e apprende con facilità.

 

 

scrittura oscura
La scrittura oscura, invece, è di chi pensa e agisce in modo nebuloso, senza una precisa coscienza dei limiti, di chi si accontenta dell’approssimativo.

 

 

Come interpretare la scrittura: l’andatura

scrittura calma
La scrittura calma indica pazienza, animo quieto, capacità educative, azione pacifica e serena.

 

scrittura rapida
La scrittura rapida, invece, indica vigore e velocità mentale, irrequietezza, talvolta indisciplina, impetuosità, vivacità, necessità di variare ambienti e incombenze.

 

 

 

Come interpretare la scittura: la pendenza

pendenza scritturaLa scrittura eretta esprime un atteggiamento piuttosto freddo di chi tiene sotto controllo i propri sentimenti e le proprie sensazioni.

La scrittura pendente indica calore affettivo, cordialità, talvolta poco coraggio; e inoltre, ricercatezza, eleganza, cura dell’aspetto personale.

La scrittura rovesciata è di chi è inibito nelle manifestazioni espansive e tende a isolarsi dall’ambiente; dà buone garanzie di stabilità affettiva e autodisciplina, ma ha difficoltà ad agire e a scegliere gli svaghi.

 

 

 Come interpretare la scrittura: i tagli delle “t” e i punti sulle “i”

tagli delle t
I tagli delle “t” alti indicano il bisogno di elevarsi al di sopra degli altri.

I tagli bassi esprimono democraticità, disponibilità a tenere conto delle esigenze altrui.

I tagli ascendenti esprimono aggressività.

I tagli declinati denotano pessimismo e tendenza ad avvilirsi.

I tagli grossi indicano sopravvalutazione delle proprie forze e attitudine al comando.

I tagli sottili sono di quelle persone che si esprimono in modo delicato e riguardoso.

I tagli lunghi esprimono focosità nel pensare e nell’agire, impazienza, insofferenza per gli ostacoli, eccesso di reattività.

I tagli corti sono di quelle persone che in situazioni di crisi tendono a paralizzarsi psicologicamente; si ha quindi blocco della memoria, incapacità di prendere decisioni ecc.

I tagli incorporati indicano temperamento pratico e sbrigativo.

I punti sulle “i” sono un segno particolarmente immediato e spontaneo, per questo rivelano con precisione alcuni tratti del carattere.

punti sulle i

I punti perfettamente centrati sono segno di conformismo, meticolosità, scrupolo, forte autocontrollo.

I punti spostati in avanti indicano dinamicità, prontezza nelle decisioni.

I punti omessi rivelano trascuratezza, scarsa attenzione ai particolari, scarsa precisione.

I punti a forma di accento indicano capacità di attenzione pronta e intensa, senso di responsabilità, precisione nell’azione.

I punti a forma di cerchio sono di chi in generale aspira alla chiarezza. Le sue azioni e decisioni possono venire danneggiate dall’eccessiva cura dei particolari, che può rasentare la pignoleria.

 

Ilaria Costa

Scritto da Ilaria Costa

Mi chiamo Ilaria sono laureata in Relazioni Internazionali. Il mio interesse principale è la politica nazionale ed internazionale. Amo scrivere e condividere i miei interessi e le mie conoscenze con gli altri.

16 Comments

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *