Come scegliere la migliore offerta dell’energia elettrica

Scritto da in data 1 Giugno 2015

Tra le varie componenti di spesa per la gestione e il mantenimento di una abitazione domestica, vi è senza ombra di dubbio quella legata al consumo di energia elettrica.

E’ chiaro come per una casa che si definisce “viva” rischia di consumare energia praticamente per tutto l’arco delle 24 ore, con picchi ovviamente maggiori in alcune parti della giornata, quando ci sono tutte le persone riunite e magari si mettono in funzione elettrodomestici dall’elevato consumo di watt.

E’ normale quindi che per un corretto e ottimale bilancio familiare, è di fondamentale importanza scegliere una buona società che riesca a venire incontro alle nostre specifiche esigenze, senza attentare troppo alla “buona salute” del nostro portafoglio. Ma come orientarsi tra le varie proposte sul mercato e scegliere la fornitura di energia elettrica adatta a noi? Cerchiamo di vederci chiaro.

Energia elettrica, verso il libero mercato ed oltre

Il mercato quindi, partiamo proprio da questo aspetto. Il primo aspetto fondamentale da sapere riguarda il fatto che con la liberalizzazione del settore e il conseguente ingresso nel segmento di nuovi attori economici ha portato alla luce una grossa mole di proposte commerciali, mista a nuova sana concorrenza che ha livellato il prezzo delle tariffe tendenzialmente verso il basso.

Tra i nuovi operatori del settore, spicca su tutti Estra, una multiutility 100% made in Italy, che si sta ritagliando un ottimo spazio grazie alle sue offerte di energia elettrica economiche e convenienti

Ad oggi scegliere una offerta di compagnie facenti parte del mercato libero è un buon punto di partenza per poter risparmiare sul costo della bolletta.

Altro aspetto imprescindibile da dover considerare riguarda il nostro nucleo familiare, con la presenza di tariffe tarate proprio in considerazione degli elementi che compongono la nostra famiglia.

Ovviamente è il caso sempre di ragionare a medio lungo termine, cercando di capire come e se nei prossimi mesi il nostro nucleo familiare rischia di allargarsi, con l’arrivo di bambini e perché no anche di animali (un acquario ad esempio ha il suo consumo dedicato)

Gli attenti risparmiatori, che sono in grado di programmare attentamente tutte le abitudini domestiche, troveranno invece conveniente il ricorso a tariffe di tipo biorario che prevedono sconti sul costo dell’energia in varie fasi della giornata. Effettuando le operazioni più costose in questi orari, ad esempio utilizzo asciugacapelli e lavatrici, siamo sicuri di trovare un buon risparmio in bolletta.

Chi invece non può, o non intende organizzarsi, troverà più opportuno una tariffa omogenea su tutte le fasce della giornata.

Altro consiglio importante è quello di non fermarsi alle prime proposte e di valutare attentamente il mercato alla ricerca di più offerte potenzialmente uguali alle nostre esigenze. Anche il questo caso l’online ci viene in nostro soccorso, con la presenza sul web di ottimi comparatori di prezzo, come ad esempio Sos tariffe, altroconsumo.it, ma anche mybest e facile.it che ci consentono di confrontare in maniera facile, veloce e schematica tutte le proposte attualmente presenti sul mercato.

Ad oggi le opportunità non mancano e con le idee chiare, i nuovi scenari di libero mercato e i giusti strumenti per il confronto sicuramente saremo in grado di trovare la tariffa perfetta per la nostra casa.

 

 

Scritto da Annarita Capua

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *