Cosa succede se cambio compagnia elettrica

Salve e benvenuti nel nostro blog. In questo articolo parleremo di Cosa succede se cambio compagnia elettrica

Il mercato elettrico spagnolo è uno dei più competitivi e regolamentati d’Europa. Pertanto, i consumatori hanno la possibilità di scegliere la propria compagnia elettrica e cambiarla se lo desiderano. Tuttavia, è normale che sorgano dubbi su cosa significhi cambiare compagnia elettrica, se ci sono costi aggiuntivi o cosa succede con la bolletta. In questa pubblicazione risponderemo ad alcune delle domande più frequenti su cosa succede se cambi compagnia elettrica in Spagna.

Cos’è un cambio di azienda elettrica?

Cambiare compagnia elettrica significa contrattare i servizi di una nuova compagnia e smettere di ricevere i servizi di quella attuale. In altre parole, la nuova società si occuperà di fornire energia elettrica all’abitazione o all’azienda del cliente. Cambiare azienda elettrica è un processo semplice e gratuito.

È importante notare che, anche se l’azienda cambia, il consumatore continuerà a utilizzare la stessa rete elettrica, quindi la qualità della fornitura non ne risentirà. Inoltre, il cambiamento non implica la necessità di svolgere alcun lavoro in casa o in azienda.

Quanto costa cambiare compagnia elettrica?

Cambiare azienda elettrica è un processo gratuito. Tuttavia, potresti dover pagare una penale se rescindi il contratto con l’attuale compagnia prima della fine del periodo di soggiorno concordato.

Cosa succede se cambio compagnia elettrica
Potresti essere interessato a  Che cosa succede se cambio il piercing troppo presto?

D’altra parte, si deve stimare che la nuova società elettrica possa applicare un prezzo diverso da quello precedente. Pertanto, si consiglia di confrontare le tariffe di diverse compagnie elettriche prima di effettuare la modifica. In questo senso, su Internet esistono comparatori di tariffe elettriche che facilitano questo compito.

Come avviene il cambio di azienda elettrica?

Il processo di cambiamento della compagnia elettrica è semplice e veloce. Il consumatore deve contattare la nuova azienda elettrica e richiedere la modifica. Per fare ciò, è necessario fornire le seguenti informazioni:

  • Codice CUPS dell’abitazione o dell’azienda
  • Titolare del contratto
  • Indirizzo di casa o di lavoro
  • Numero di conto bancario presso il quale saranno domiciliate le fatture
  • Tariffa elettrica desiderata

Una volta fornite queste informazioni, la nuova società sarà incaricata di espletare tutte le procedure necessarie per effettuare il cambiamento. Il cambio di azienda elettrica verrà effettuato entro un termine massimo di 15 giorni lavorativi dalla richiesta.

Cosa succede alla bolletta se cambio azienda elettrica?

La bolletta elettrica continuerà ad arrivare mensilmente al consumatore, ma la nuova società elettrica si occuperà di emetterla e fatturare il consumo a partire dal giorno della modifica. L’ultima fattura emessa dalla società precedente includerà i consumi fino alla data del cambio di società.

È importante notare che la bolletta elettrica continuerà a includere gli stessi concetti di prima del cambio di azienda: potenza contrattuale, energia consumata, tasse, ecc. L’unica differenza sarà il nome dell’azienda che apparirà sulla fattura.

Potresti essere interessato a  Cosa succede se la batteria dell'auto si scarica

Cosa devo fare se ho un guasto dopo aver cambiato compagnia elettrica?

In caso di interruzione della fornitura di energia elettrica dopo il cambio di azienda, il consumatore deve contattare il distributore di elettricità corrispondente, che sarà lo stesso di prima del cambio di azienda. Il distributore ha il compito di garantire la qualità della fornitura elettrica e di risolvere i guasti nella rete elettrica.

Pertanto, è importante chiarire che il distributore di energia elettrica non dipende dalla società elettrica contrattata in un dato momento. In altre parole, anche se cambia l’azienda elettrica, il distributore rimane lo stesso.

Torna in alto